fbpx

Sistema di monitoraggio Canale – CMS

Gli ENDOSCOPI sono strumenti che svolgono funzioni delicate ed importanti. Pertanto risulta fondamentale che le attrezzature che si occupano della loro disinfezione siano il più possibile efficienti nel garantirne la pulizia, la sterilizzazione, l’igiene, la tracciabilità, l’asciugatura  durante tutta la procedura di ritrattamento.

Le nostre macchine lavaendoscopi Innova garantiscono tutto ciò nel pieno rispetto delle più rigide norme internazionali (DIN EN 15883-1/-4, Linee Guida RKI ecc.), offrendo una serie di funzioni extra tra le quali il CMS- Monitoraggio di Singolo Canale brevettato.

Infatti, data la crescente complessità degli endoscopi, è vitale che ogni singolo canale sia correttamente collegato e separato dagli altri durante il ritrattamento in modo da poter gestire in maniera dettagliata il “monitoraggio per blocchi”. Gli adattatori di canale devono avere connessioni sicure, elemento essenziale per garantire misurazioni di pressioni estremamente precise in ogni canale.

Lasvastrumenti chirurgici della Bioh Filtrazione
Lavaendoscopi BHT commercializzati in esclusiva italiana da Bioh Filtrazione

Progettato come un sistema modulare, il CMS è installato per ogni endoscopio nel dispositivo di pulizia e disinfezione ed il suo compito è quello di effettuare un dettagliato monitoraggio di max. 6 canali per endoscopio.  Ugelli di varie dimensioni sono inoltre utilizzati per fornire una portata definita e costante per ogni canale dell’endoscopio.

Quando un endoscopio viene utilizzato per la prima volta, viene eseguito il ciclo “Impostazione Scope”, durante quale vengono rilevati e registrati i valori del riferimento per questo specifico endoscopio, con il riferimento ad una ampia gamma di modelli, tra i quali i più diffusi sul mercato.

Ad ogni successivo riprocessamento dell’endoscopio, il CMS confronta i valori di pressione di ogni singolo canale con quelli della regolazione di base. L’operatore può cosi monitorare le esatte misure di pressione di ogni singolo canale, visualizzate assieme ad altre informazioni sul monitor della lavaendoscopi Innova, oltre ad numerose altre informazioni che descrivono in tempo reale l’avanzamento del ciclo di disinfezione.

Poiché la pressione di lavaggio generata dall’attrezzatura viene monitorata in modo permanente dal CMS, ciò assicura che le pressioni massime consigliate dai produttori di endoscopi non vengono mai superate.

Tutte le misurazioni effettuate sono progressivamente registrate nel database e possono essere riviste ed elaborate anche in un secondo momento, laddove necessario.

Nel caso in qui un canale risulta bloccato o un adattatore si allenti o si scolleghi, il CMS interviene mediante segnalazione di allarme generando un dettagliato report di errore.

Lavaendoscopi BHT commercializzati in esclusiva italiana da Bioh Filtrazione

Ogni ciclo di pulizia e disinfezione di endoscopi mediante le nostre attrezzature da origine ad una documentazione completa dei dati di processo generata mediante HMS (Sistema di Gestione Igienica).

Questo sistema permette di collegare al codice a barre identificativo di ogni specifico endoscopio un numero estremamente significativo di dati del processo organizzati in moduli indipendenti, che possono poi essere gestiti mediante importazione, report selezionati, salvati nel server o nella rete di gestione informazioni ospedaliera. Una stampante opzionale può fornire un report cartaceo degli stessi dati. Uno scanner di codice a barre identifica inoltre il numero di serie e l’ID dell’endoscopio, salvando tale informazione, assieme agli altri dati del programma di disinfezione, sul server.

Prima che il liquido di disinfezione venga utilizzato dalla macchina e all’ inizio di ogni step previsto dal programma per quello specifico ciclo di disinfezione, viene effettuata una prova di tenuta che consente di evitare danneggiamenti dello strumento.

Le macchine Innova CMS possono essere collegate in rete e gestire contemporaneamente diversi dispositivi endoscopici. Poiché i dati di calibrazione del singolo endoscopio sono memorizzati in maniera centralizzata, possono essere utilizzati da tutte le macchine interconnesse. In questo modo può essere generato un singolo report che mostri la “storia” del ritrattamento dell’endoscopio, indipendentemente dalle macchine che sono state utilizzate per rielaborarlo.

Grazie alla filosofia “open source” che caratterizza i protocolli BHT, le macchine lavaendoscopi modello Innova possono essere collegate a differenti tipi di reti.

La sensibilità del sistema può essere regolata a seconda delle esigenze dell’ospedale o del singolo reparto; questo consente all’operatore di rilevare immediatamente eventuali impurità presenti nel singolo canale dell’endoscopio che possono essere generate da parti organiche residue o da biofilm. A questo proposito il sistema CMS di BHT interviene con una segnalazione tempestiva di potenziali problemi, permettendo all’operatore di adottare immediate misure correttive. Sistemi simili di altri produttori forniscono solo una semplice indicazione di blocco totale del canale.

Attraverso il nostro sistema di CMS brevettato, diversamente da quanto realizzato da macchine equivalenti di altri produttori, possono essere documentate le seguenti informazioni:

  • Rielaborazione dati (disponibili tutte le informazioni necessarie, di norma richieste):
    • Username di chi carica e scarica la macchina
    • ID impiego
    • Rielaborazione dei risultati di impiego
    • Rielaborazione dettagliata dei seguenti dati:
      • Data e ora inizio ciclo
      • Username di chi ha caricato la macchina
      • ID del ciclo
      • ID impiego
      • Prova di tenuta (Pass or Fail) prima di ogni fase del ciclo
      • Volume di acqua per ogni fase del ciclo
      • Temperatura dell’acqua e pressione ad ogni step
      • Quantità di dosaggio prodotti chimici
      • Tempo di mantenimento pulizia/disinfezione
      • Tempo totale del ciclo
      • Username di chi scarica la macchina
      • Data e ora scaricamento macchina
      • Controllo canali (Pass or Fail, per ogni canale di impiego)
      • Stato del ciclo (Pass or Fail)
    • Dati relativi all’impiego:
      • Pressione massima/minima consentita per ogni impiego
      • N° di pulizie per ogni inpiego
      • Possibilità di controllare tutti i cambiamenti nella portata dei canali nel tempo di impiego e possibilità di avere informazioni precise (intervallo di confidenza del 10%) circa la pressione di impiego
    • Dati tecnici della macchina (utili per tecnici)
      • Tempi di attività/inattività della macchina
      • Analisi problemi
    • Informazioni sui consumo
      • Il consumo di acqua nel tempo
      • Il consumo di sostanze chimiche nel tempo












EnglishFrançaisDeutschItalianoРусскийEspañol